Checklist creazione di un dominio tramite plesk

Hosting
di in Hosting il 6 Aprile 2011

 

Loggarsi all’interfaccia grafica di amministrazione del server, plesk

Dal menu a sinistra selezionare “domini”

Vedremo la lista dei domini e relativi sottodomini esistenti sul dominio

Dal menu orizzontale in alto selezionare “Crea nuovo dominio”, quindi cliccare sul nome cliente per cui si vuole creare il dominio (di norma ne esiste uno solo, per cui bisogna cliccare sull’unico nome presente.

Dal form che apparirà:

Inserire il nome di dominio scelto, l’alias www verrà creato automaticamente, cliccare quindi su ok senza cambiare nessun’altra impostazione.

La schermata successiva ci porrà di fronte alla scelta di quale tipo di hosting selezionare per il nostro dominio,  la scelta cadrà su “Hosting Fisico”, quindi cliccare su OK

A questo punto il dominio è stato creato, rimangono da sistemare le impostazioni aggiuntive, ossia il login e la password ftp.

Se stiamo trasferendo un dominio per il quale esistevano già un utente e una relativa password possiamo decidere di impostarli in maniera uguale, per non dover andare ad aggiornare eventuali client ftp.

L’ultima voce prima dell’ok definitivo sono i servi associati al dominio:

usualmente abbiamo attivato:

  • estensione Apache ASP
  • estensione SSI
  • estensione PHP, ma senza PHP ‘safe_mode’ attivo, altrimenti vedremo pagina bianca, e non le indicazioni in caso di errori di sintassi nel codice
  • estensione cgi
  • estensione supporto di perl

cattura01

Con l’ok creiamo definitivamente e fisicamente il dominio.

A questo punto dovremmo vedere comparire il dominio appena creato tra la lista dei domini presenti sulla macchina.

Clicchiamo sopra il suo nome e vedremo una pagina con una serie di collegamenti tramite i quali possiamo accedere alla gestione dei servizi.

Proprio tra i servizi andiamo a cercare “database”, questo ovviamente nel caso in cui dovesse essere necessario un database per il nostro sito.

Non ci sarà sicuramente un database creato, è quindi compito nostro crearne uno, cliccando su  “Crea nuovo database”.

La schermata successiva vi chiederà il nome del db, le altre due impostazioni non vanno toccate ad ogni modo sono :

Tipo -> MySQL se il servizio installato sul server è mysql

E Server MySQL locale per creare il db sul server su cui stiamo lavorando.

E’ necessario associare un utente al database appena creato, dalla lista dei db presenti per il dominio clicchiamo sul nome del db che ci interessa (l’unico fino a questo momento creato), in alto, di fianco ad  “Amministrazione Web del db” troveremo “Aggiungi un nuovo utente al database”, che noi sceglieremo.

La pagina successiva ci farà scegliere nome dell’utente, e relativa password.

Questi due passaggi sono quelli fondamentali per disporre di un domino attivo e funzionante. Collegandoci via ftp con un client possiamo già effettuare l’upload dei nostri file, mentre con un client sql (Navicat ad esempio) possiamo collegarci al db.

I successivi passaggi, che andranno approfonditi in un altro post, saranno:

  • disattivazione dns
  • disattivazione posta
  • impostazione dei crontab

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *