Presentazione argomenti:

Entrambi questi tipi di prodotto vengono utilizzati per raggruppare i Simple products; possiedono alcune caratteristiche e funzionalità simili, ma occorre fare un’analisi dettagliata di cosa si deve catalogare, prima di decidere con quale tipo procedere.


Grouped products:

Racchiudono più prodotti semplici, mantenendo separate per ognuno di essi le caratteristiche quali prezzo, attributi, immagine, etc…; il raggruppamento viene fatto direttamente via back-office, selezionando ogni singolo elemento ed associandolo tramite l’apposita voce di menù (Associated products).


Configurable products:

In questo caso il raggruppamento avviene su uno o più campi attributo, come ad esempio il colore: potrò quindi avere un gruppo formato da 10 t-shirt, ognuna delle quali con un differente attributo colore. Gli altri attributi possono invece essere anche uguali.


Vantaggi e svantaggi dei Grouped products:

Il vantaggio maggiore è sicuramente la duttilità del template nel front-end, il quale permette di modificare la tabella riepilogo dei prodotti nel modo più opportuno. Inoltre la relazione tra il Grouped Product e gli elementi contenuti permette una maggiore separazione dei contenuti, anche se questo comporta la necessità di creare i prodotti singolarmente prima di poterli aggiungere: per cataloghi molto grandi si tratta quindi di un notevole utilizzo di tempo.


Vantaggi e svantaggi dei Configurable Products:

Poter raggruppare un elenco di prodotti differenziando per uno o più attributi è una notevole funzionalità; purtroppo ne va della temizzazione front, in quanto non esiste per ora la possibilità di personalizzare la visualizzazione del singolo prodotto. Per ogni attributo selezionabile verrà mostrato un menù a tendina con il relativo importo da aggiungere o sottrarre al prezzo base del prodotto configurabile. Deve pertanto esistere un prezzo iniziale, in modo da evitare confusione all’utente. La creazione ed associazione degli elementi è invece molto ben gestita: è infatti possibile creare sia il Configurable Product, sia gli elementi al suo interno, nella stessa procedura back-end.


Ambito di utilizzo:

E’ consigliabile utilizzare i Grouped products in tutti quei casi in cui il catalogo prodotti è composto da elementi che hanno sì una base comune, ma che per costruzione potrebbero essere considerati prodotti semplici a tutti gli effetti. I configurable products, oltre ad una base comune, devono possedere un’unica descrizione (quella compilata per il contenitore) ed uno o più attributi la cui scelta determina cambiamenti a livello di prezzo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento