agenda-marketing

A che cosa serve un’Agenda editoriale?

Tools
di in Tools il 7 Aprile 2015

 

Chiunque si occupi della pubblicazione di contenuti web sa bene che c’è uno strumento di cui non si può proprio fare a meno: l’agenda editoriale. Oggi vi spieghiamo perché è fondamentale e come può essere usata al meglio.

Che si tratti di un blog, di un social network, di un sito aziendale, e chi più ne ha più ne metta, i contenuti pubblicati in rete non sono mai né casuali né improvvisati (o almeno non dovrebbero mai esserlo, se fatti da un professionista). La prima regola della pubblicazione è la pianificazione.

 

[bctt tweet=”La prima regola della pubblicazione è la pianificazione.”]

 

Pianificare vuole dire programmare in modo preciso e puntuale la pubblicazione di tutti i contenuti. Non solo vanno stabiliti giorni e orari precisi di pubblicazione, ma è molto importante studiare gli argomenti da tratte, per legare ad un filo logico tutti i topic scelti.

La trattazione degli argomenti deve essere organizzata e strutturata in sequenza, secondo un percorso tematico che il lettore deve poter percepire come continuo e senza interruzioni, a meno che non si verifichi una circostanza particolare, come una novità importante del settore che si ritiene utile divulgare al più presto.

Questo vuol dire che, sebbene un’agenda editoriale debba avere le sue linee guida, è bene mantenere sempre una certa flessibilità (per esempio nell’alternanza degli argomenti) che consenta di fare delle modifiche in base alle esigenze del momento, senza però stravolgere il piano di base.

Quanto, poi, allo scandire i tempi di pubblicazione, è doveroso (per il proprio lavoro e per chi legge) capire qual è il momento giusto per mandare online il post, l’articolo, la news e così via. Questa accortezza, sottile ma fondamentale, è molto utile anche per le pubblicazioni sui social network: ogni canale, infatti, ha i suoi tempi, il suo pubblico, i suoi ritmi.

Anche le tempistiche hanno le loro logiche sottese e saperle intercettare e interpretare aiuta a migliorare l’organizzazione della propria agenda editoriale e favorisce un aumento delle visualizzazioni da parte del pubblico interessato.

Va da sé che il principio di base da seguire, il mantra di ogni content che si rispetti è la coerenza. Ci vuole coerenza rispetto alla natura del blog o del sito di cui si cura l’aggiornamento dei contenuti. Coerenza nello stile e nel linguaggio che si usa. Coerenza negli interventi e nelle intenzioni.

Insomma, l’agenda editoriale è un po’ come una bussola: ci dice dove siamo e ci aiuta a individuare la giusta direzione verso cui puntare, senza perdere di vista ciò che ci sta intorno.

 

[bctt tweet=”L’agenda editoriale è la bussola del content editor”]

 

Se ti è piaciuto l’articolo, se l’ahi trovato almeno un po’ utile e interessante condividilo e te ne saremo grati 🙂

E se vuoi approfondire il discorso sull’agenda editoriale e sui contenuti non esitare a contattarci.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *