Accessibilità dei siti web, l'importanza di una fruizione universale della Rete

Siti web e accessibilità, l’importanza di una fruizione universale della Rete

Internet e web
di in Internet e web il 22 febbraio 2017

 

Quando si parla di accessibilità del web s’intende la necessità di garantire un accesso universale alla rete e una fruizione completa dei suoi contenuti anche alle persone portatrici di disabilità.

Le soluzioni di accessibilità sono pensate per ridurre il Web accessibility divide, il divario tra coloro che possono fruire in maniera autonoma delle risorse web e coloro che non possono (soprattutto le persone con disabilità visiva).

L’importanza di Internet come strumento per l’accesso ad una moltitudine di risorse informative, comunicative, operative e relazionali impone di renderlo utilizzabile alla maggior parte delle persone. La presenza di limitazioni d’uso, infatti, sottrarrebbe democraticità ad uno strumento rivoluzionario, ormai introdotto in maniera pervasiva nella vita quotidiana di milioni di persone.

In questo articolo rifletteremo sull’importanza di costruire siti web accessibili. E forniremo alcuni consigli utili per confezionare un progetto web privo di barriere.

L’importanza di un sito web accessibile

Alcuni studi hanno messo in evidenza che circa il 20% della popolazione presenta disabilità. Una porzione significativa di utenti del web, che sarebbe poco conveniente escludere, anche solo in un’ottica di conversione commerciale. 

Oltre al rispetto di un’etica di giustizia nei confronti delle persone disabili, che devono poter esercitare il loro quotidiano uso della rete senza impedimenti, il rispetto dei criteri di accessibilità fornisce ulteriori vantaggi:

  1. Una migliore indicizzazione delle pagine da parte dei motori di ricerca. I testi alternativi per immagini e contenuti audiovisivi sono ulteriori informazioni testuali premiate dall’algoritmo di Google con un miglior posizionamento;
  2. Una pagina web progettata per essere accessibile ad una persona disabile presenta notevoli vantaggi in termini di fruibilità, chiarezza e leggibilità anche per una persona normodotata. Tutti gli utenti possono trarre beneficio da illustrazioni esplicative; da una corretta impaginazione dei testi; da un sistema di navigazione chiaro e semplificato. Le didascalie e i testi alternativi per i non udenti possono tornare utili anche ad utenti che si ritrovino, ad esempio, a guardare un video senza audio per un problema tecnico momentaneo;
  3. la possibilità di rendere le pagine web accessibili a piattaforme operative, software e applicazioni molto diverse. Con un aumento delle possibilità di diffusione e condivisione.

Come rendere accessibile un sito web

Contrariamente a quanto si possa pensare, progettare un sito web accessibile non richiedeun maggior dispendio di tempo né un costo maggiore

Per curare l’accessibilità di un sito web è sufficiente applicare una serie di accorgimenti pratici, tra cui:

  1. Creare un’alternativa testuale ai contenuti multimediali e fotografici delle pagine web. Questo accorgimento è particolarmente utile per gli utenti con deficit della vista che usano i lettori di schermo per navigare. Gli equivalenti testuali devono veicolare per intero il contenuto di immagini, tabelle, form e oggetti multimediali a cui si riferiscono. Devono svolgere, cioè, la stessa funzione che il contenuto principale svolge per una persona normodotata.
  2. Curare la struttura delle pagine. Per agevolare la navigazione tramite tastiera, è importante progettare i documenti web con un occhio di riguardo per le intestazioni e la struttura degli elementi.
  3. Prestare attenzione all’intestazione delle tabelle. Molte pagine online sfruttano le tabelle per sistemare e presentare i dati. Per questo, è fondamentale provvedere alla corretta intestazione delle varie celle che compongono le tabelle. Ciò ne consente una corretta lettura da parte degli screen reader.
  4. Facilitare la compilazione di form e moduli. Per consentire la corretta compilazione dei campi, è importante assicurarsi che tutte le etichette siano associate correttamente agli elementi.
  5. Evitare che i testi associati ai link siano espressioni dal contenuto generico come “clicca qui” o “continua”. Perché vengano interpretati correttamente dagli screen reader devono avere senso compiuto ed essere il più possibile specifici.
  6. Garantire l’accessibilità di tutti i contenuti, compresi gli allegati pdf, i contenuti in flash e le presentazioni PowerPoint.
  7. Facilitare la navigazione fornendo all’utente delle rapide alternative per tornare alla pagina principale, risalire alla parte superiore della pagina o saltare un contenuto.
  8. Evitare di enfatizzare le informazioni salienti solo con il ricorso al colore. Una sottolineatura di questo tipo, infatti, passa inosservata agli occhi di utenti con problemi di daltonismo. E non viene letta correttamente da quanti si servono di screen reader.
  9. Curare la leggibilità dei contenuti testuali. Usare font chiari e impaginare i testi con titoli, paragrafi, elenchi puntati ed accorgimenti che li segmentino e li rendano più leggibili.
  10. Separare i fogli di stile dal resto del documento. Questo accorgimento conferisce più flessibilità e accessibilità ai contenuti.

Vuoi migliorare l’accessibilità del tuo sito web? Contatta Magicnet!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *