Gamification

Si chiama “Gamification” ed è la strategia di engagement più divertente che sia stata pensata negli ultimi anni per il business in rete.

In realtà la Gamification esiste già dagli anni ‘90 del secolo scorso, ma è con la diffusione su larga scala dei social network che raggiunge la sua piena espressione ed entra a far parte a pieno titolo degli strumenti di marketing digitale.

Dai colossi internazionali alle aziende più piccole, sono sempre più numerosi i brand che cercano di attirare l’attenzione degli utenti e di generare un maggiore coinvolgimento emotivo sfruttando le logiche e le regole del gioco.

Con la pratica della Gamification si fa leva sull’impatto psicologico del gioco, sull’effetto di piacere che suscita l’aspetto ludico della comunicazione e soprattutto si stimola un comportamento: ogni giocatore deve poter partecipare in modo attivo e interattivo.

Non a caso vengono studiati sistemi di gioco che prevedono sfide, classifiche, punti e premi, e se l’esperienza ludica risulta soddisfacente si possono avere due risposte: la ripetizione del gioco e la condivisione con altri utenti che diventeranno (forse) nuovi giocatori.

Il gioco deve essere pensato per attrarre, emozionare, divertire e generare fidelizzazione, per questo l’aspetto narrativo svolge un ruolo decisivo nella creazione delle attività di gioco: è importante che l’utente/giocatore si senta parte della dinamica di gioco e che il gioco stesso sia portatore di quei valori del brand in cui il giocatore deve potersi identificare.

Gli esempi sono ormai tantissimi: dai marchi di bevande e bibite ai quelli di abbigliamento, dai dolciumi ai cosmetici.

La Gamification sta conquistando il podio delle strategie di social media marketing e con l’evoluzione delle nuove tecnologie siamo certi che potrà stupirci e coinvolgerci molto più di oggi.

Ricordiamo che per poter gestire il gioco secondo le giuste regole e nel rispetto delle norme vigenti è fondamentale chiedere consulenza ad un professionista del settore. Contattaci per qualunque informazione.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento