contenuto cornerstone

Un ottimo punto di partenza per lanciare una più ampia strategia di content marketing con un piano editoriale di contenuti

Cornerstone in inglese significa “pietra angolare, base, fondamento”. Il contenuto cornerstone è, appunto, il fondamento che deve sorreggere l’intera architettura dei contenuti. Il punto di partenza da cui si diramano gli argomenti di content marketing da sviluppare.

Contenuto cornerstone per questo motivo, è fondamentale costruire un contenuto cornerstone capace di racchiudere i concetti di base della propria attività.

Ovvero, se si tratta di un’azienda o di un business individuale il contenuto “pietra miliare” deve condensare al suo interno una panoramica del proprio settore di riferimento e una rassegna della propria offerta e dei suoi punti di forza. [emaillocker]

Qualunque sia l’argomento prescelto, dev’essere trattato nella maniera più completa possibile. Il suo grado di approfondimento, infatti, ha un riflesso notevole sulle sue chance di posizionarsi vantaggiosamente a livello di SEO.

Da questo punto di vista, è meglio scrivere un contenuto lungo, che contenga almeno 1800-2000 parole. L’algoritmo di Google, infatti, premia i contenuti più accurati, quelli che meglio riescono a soddisfare la richiesta di conoscenza degli utenti su un determinato topic.

Il cornerstone content, insomma, è quello destinato ad ottenere il flusso maggiore di visitatori. Da esso gli utenti devono poi essere opportunamente guidati verso la consultazione di risorse collegate. Ovvero contenuti di approfondimento, basati su long tail keyword, che sviluppino aspetti secondari legati allo stesso tema.

Per scrivere un conrnerstone di qualità è importante:

  • Partire dalla ricerca delle keyword relative al proprio business per cui ci si vuole posizionare sui motori di ricerca.
  • Se si dispone già di alcuni contenuti pronti o pubblicati, si può selezionare il migliore e si può poi procedere a revisionarlo per renderlo più approfondito, completo e graficamente attraente. Se, invece, non si possiedono contenuti già pronti, si può partire con la creazione da zero prendendo spunto dalla concorrenza e analizzando i contenuti ben posizionati in SERP sullo stesso argomento.
  • Creare altri post correlati con la preferenza per keyword long tail.
  • Stabilire una rete di link tra il cornerstone e gli altri articoli correlati e viceversa, i contenuti devono linkarsi a vicenda in modo tale da creare un percorso di lettura e di esplorazione per gli utenti. Questo tipo di ramificazione viene apprezzata anche da Google ed è utile ai fini del posizionamento, poiché favorisce la scansione delle pagine da parte dei suoi crawler.

[/emaillocker]

Dopo la fase di creazione e pubblicazione, prima ancora di raccogliere i benefici derivanti dal posizionamento SEO (che richiede qualche tempo per essere maturato), è importante trainare il contenuto cornerstone e quelli collegati anche attraverso la promozione sui canali a disposizione (email marketing, promozione sui social, etc.).

Vuoi sviluppare una strategia di content marketing per la tua attività con la creazione di contenuti cornerstone? Contatta Magicnet!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento