Google duo

Google Duo è l’app per videochiamate per smartphone con cui Google cerca di concorrere sullo stesso terreno di Facebook Messenger, Whatsapp e Skype

Google Duo rappresenta il tentativo del colosso di Mountain View di inserirsi nel solco delle videochiamate su smartphone per rendere più immediato e naturale l’utilizzo di tale sistema di comunicazione.

Google Duo, in precedenza disponibile solo tramite download su Google play, è attualmente presente come risorsa di default sugli smartphone con sistema operativo Android.

L’intento dell’app videochiamate è quello di semplificare notevolmente le chiamate video effettuate tramite smartphone.

L’applicazione per chiamate video progettata dal colosso di Mountain View è volutamente scarna e semplificata, sia nella procedura di configurazione che nel funzionamento.

La schermata relativa alle chiamate è

[emaillocker]

semplicissima: in assenza di interfaccia, lo streaming video prende tutto lo schermo e i comandi a disposizione sono pochi ed essenziali: la possibilità di cambiare la sorgente video con la fotocamera posteriore, un tasto per impostare sul muto il microfono e un altro per interrompere la comunicazione.

Prima di iniziare la chiamata, invece, il destinatario della comunicazione può sfruttare la funzione “Toc, toc”, che gli consente di sbirciare in anteprima il proprio interlocutore in video.

Tale semplicità risponde ad un intento ben preciso: l’idea è quella di favorire l’usabilità dell’applicazione e la sua rapidità. Eventuali funzioni aggiuntive, infatti, finirebbero per appesantirla e rallentarne il funzionamento.

Google Duo è progettata per salvaguardare il mantenimento della chiamata anche in condizioni estreme. Se, infatti, ci si trova ad utillizzare l’app in una zona con poca copertura, per preservare la chiamata viene automaticamente abbassata la qualità del video.

Addirittura, nelle condizioni più critiche, Google Duo può interrompere momentaneamente la ricezione video per mantenere intatta almeno la connessione audio.

Insomma, le peculiarità dell’app sono la semplicità d’uso, l’estrema scarnificazione dei passaggi necessari per passare dall’intenzione all’azione e l’affidabilità della connessione anche in condizioni estreme.

Hai provato la nuova applicazione di videochiamate targata Google? Pensi possa davvero contrastare il monopolio di Facebook Messenger e Whatsapp?

[/emaillocker]

 

Iscriviti alla nostra newsletter se vuoi restare sempre aggiornato su tutti i nostri contenuti!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento