Google Plus lancia le pagine aziendali. Da qualche giorno le aziende possono aprire il proprio profilo corporate sul social Montain View. Al momento le funzionalità sono basicamente molto simili a quelle dell’altro famosissimo social, Facebook. Infatti Mark Zuckerberg ritiene che Google+ sia una copia in piccolo del suo social. Nonostante questo i primi profili aziendali sono già stati attivati da alcune imprese tra cui tra le più conosciute: Angry Birds, Burberry, H&M, il Barcellona e il Muppets Show. Mentre in Italia tra i primi profili aziendali troviamo Alitalia, Donna Moderna, Vodafone Italia, la Juventus, Benetton, Fiat e Tim.

Nonostante la somiglianza nell’aspetto e nella funzionalità con le pagine FB, i vantaggi ad avere un profilo corporate in Google+ si possono trovare. In primis la possibilità di aumentare la visibilità della propria azienda, sia raggiungendo eventuali target che non si riuscirebbero a raggiungere con il social di Zuckerberg sia per la possibilità di ottenere una migliore indicizzazione del marchio sul motore di ricerca Google, tra i più famosi e usati in tutto il mondo.

E’ bene far notare che per ottenere dei vantaggi, il profilo aziendale dovrà fare leva e fungere da strumento di marketing. Non sarà difficile se si considera che è possibile organizzare eventi, caricare e pubblicare foto, video, commenti, oltre a – ovviamente – poter avere la propria cerchia di Followers. E’ quindi possibile inserire qualsiasi tipo di informazione, dalla più tecnica a quella più promozionale. Un primo vantaggio sembra poter derivare dal ritorno che l’immagine aziendale può ottenere se si considera il livello di contenuti e commenti decisamente più alto rispetto a quello presente in FB. D’altra parte fino ad ora, contrariamente ad altri social, non vi è la possibilità di aggiornare in modo automatico la pagina Google+, per cui è richiesto un doppio lavoro di aggiornamento per chi avesse la propria pagina aziendale anche in altri social.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento