telegram chat

L’utilizzo di Telegram e delle sue funzionalità può essere sfruttato dalle aziende per la distribuzione di contenuti, per il servizio di customer care e per fidelizzare una nicchia di pubblico

Solo apparentemente Telegram si può considerare simile a Whatsapp. Come quest’ultimo, infatti, è un sistema di messaggistica istantanea, ma presenta una serie di funzionalità ulteriori che possono essere utilizzate dalle aziende per aggiungere un canale ancora poco sfruttato alla propria strategia di marketing.

Telegram non è semplicemente una social chat app. Oltre all’invio di messaggi di testo, note vocali e file di vario tipo (in formato doc, zip, mp3, etc.), l’app offre anche

[emaillocker]

una serie di funzionalità molto interessanti:

  • La possibilità di consultare i messaggi e i contenuti con qualsiasi dispositivo si abbia a disposizione. Essendo basato su un sistema cloud-based, infatti, l’app non si appoggia ad un unico device, ed è possibile recuperare i messaggi inviati da qualunque smartphone, tablet e desktop disponibile.
  • Tutti i messaggi sono crittografati e protetti da qualunque tentativo di intrusione. E sono anche eliminabili definitivamente.

Queste feature sono utili tanto a chi fa un uso privato e personale dell’app, tanto a chi, come le aziende, ne fa un uso pubblico e con finalità commerciali.

Per le aziende in particolare, Telegram sfodera una serie di strumenti che si adattano molto bene alle logiche di comunicazione commerciale:

  • La possibilità di creare gruppi e supergruppi (di cui possono far parte fino a 5000 membri);
  • La creazione di canali Telegram, molto utili per la diffusione di contenuti;
  • Lo sfruttamento di bot per automatizzare le interazioni. Tale sistema interagisce in automatico producendo una risposta coerente con le domande inserite. Questo tipo di funzione può essere sfruttato per l’intrattenimento degli utenti, con la distribuzione di contenuti ad hoc, tagliati su misura per le esigenze di ogni lettore, per l’assistenza alla clientela, con la distribuzione di risposte e indicazioni su prodotti e servizi, e per la promozione di offerte e prodotti.
  • L’interazione individuale all’interno delle chat di gruppo con persone e messaggi specifici attraverso la risposta diretta e la menzione del nome utente.

Lo sfruttamento di gruppi e supergruppi è utile per raggruppare utenti interessati ad un determinato prodotto o servizio con cui innescare conversazioni salienti attorno a questioni di interesse relative al proprio settore di appartenenza.

I canali, invece, si possono utilizzare come una sorta di newsletter alternativa per la distribuzione dei contenuti. Essendo unidirezionali, infatti, si elimina il problema della moderazione delle conversazioni tra gli utenti, e diventano un canale esclusivamente in mano alle aziende per veicolare i propri aggiornamenti.

Un altro beneficio dei canali è che, a differenza dei gruppi, consentono di scoprire quanti utenti iscritti abbiano effettivamente visualizzato ogni messaggio distribuito.

Insomma, Telegram rappresenta un canale dalle notevoli potenzialità che, se sfruttato adeguatamente, può dischiudere vantaggi consistenti per le aziende. Soprattutto, in una condizione di sovraffollamento e concorrenza accesa sui canali più battuti, che limita le possibilità di successo alle sole aziende che hanno risorse ingenti da investire in pubblicità.

[/emaillocker]

 

Vuoi sfruttare Telegram per la tua strategia di marketing? Contatta Magicnet!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento