invio gif animate

Le email animate sono comunicazioni di posta che, anziché comprendere solo testo e immagini statiche, sono arricchite dalla presenza di gif, immagini dinamiche e video.

I contenuti animati sono risorse fondamentali per la creatività della comunicazione aziendale  poiché possono rendere molto più accattivanti email e newsletter e far aumentare, di conseguenza, anche le conversioni.

I dati parlano chiaro: i brand che s’impegnano a personalizzare le loro email con l’inserimento di questi contenuti hanno totalizzato fino al +26% di tassi di apertura, un +14% di tasso di clic e, addirittura, un tasso di conversione fino a 6 volte superiore.

 

[emaillocker]

Tra i contenuti animati, spiccano le gif. Si tratta di file di immagini che contengono un movimento. Per creare una gif si possono utilizzare diversi fotogrammi, in modo tale da creare l’illusione di un mini filmato.

Le gif somigliano ad un normale file immagine in formato jpeg o png, con la differenza che, rispetto a queste ultime, le gif non comportano la perdita di informazioni nel caso in cui vengano sottoposte a compressione.

Le immagini gif si rivelano uno strumento molto potente quando si tratta di dare enfasi alle comunicazioni via mail. E sono molto uitli per sottolineare un elemento in particolare: un bottone di call to action, il contenuto di un’offerta, una serie di prodotti.

Il loro movimento, infatti, cattura l’occhio e calamita l’attenzione dell’utente. Come sappiamo, il cervello umano decodifica molto più facilmente video e immagini rispetto ai testi. Una comunicazione incentrata sul visual ha, quindi, molte più probabilità di colpire nel segno rispetto ad una fondata sul solo contenuto testuale.

Le gif si possono trattare come normali file di immagine, per cui sono molto semplici da utilizzare.

La creatività legata alle gif nelle email non conosce confini: questo tipo di contenuto animato si può utilizzare come product show per mostrare in rapida sequenza una carrellata di prodotti (anziché usare una serie di immagini statiche), per illustrare il funzionamento di un app o di un prodotto a mo’ di tutorial, per presentare i termini di un’offerta e in tanti altri modi.

Altri contenuti animati molto efficaci per animare le comunicazioni via email sono i countdown, ovvero i conti alla rovescia. Questi elementi presentano, cioè, lo scorrimento di giorni, ore, minuti e secondi fino ad un termine prestabilito e sono perfetti per suscitare nei lettori un senso di urgenza.

Il loro impiego è particolarmente indicato per segnalare offerte a tempo limitato, per sottolineare l’avvicinamento a festività e ricorrenze, l’arrivo di eventi e l’inizio di corsi o webinar. Oppure si possono utilizzare come teaser, ovvero per anticipare qualcosa che si verificherà a breve.

I contenuti animati inseribili all’interno delle email non finiscono qui: la personalizzazione delle proprie comunicazioni può avvenire anche tramite l’impiego di immagini dinamiche (immagini con un testo che si popola automaticamente con i dati del destinatario) e di video.

L’impiego dei video all’interno delle email comporta una serie di vantaggi, ma dev’essere valutato attentamente perché non tutti i client di posta supportano la visualizzazione dei filmati. Ad esempio, se l’audience a cui si desidera veicolare certi contenuti utilizza perlopiù Outlook, è meglio rinunciare.

In conclusione, si può dire che l’impiego di tali elementi può fare nettamente la differenza nell’attività di visual storytelling delle aziende. Ma è sempre bene optare per la sobrietà e l’efficacia, ricordandosi che è bene non esagerare con l’inserimento di troppe animazioni all’interno delle email. La presenza di due gif diverse, ad esempio, potrebbe frammentare l’attenzione degli utenti e comportare una notevole perdita di efficacia. Oltre che creare problemi di peso alla mail.

[/emaillocker]

 

Vuoi approfondire l’utilizzo dei contenuti animati nelle email e apprendere come inserirli nelle tue comunicazioni? Lascia il tuo indirizzo email per accedere al download del nostro ebook sul tema!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento