Social commerce e Facebook, quando il social network diventa un'appendice dell'ecommerce

Social commerce e Facebook, quando il social network diventa un’appendice dell’e-commerce

E-commerce
Facebook
di in E-commerce, Facebook il 5 maggio 2017

 

Gli utenti amano i social network e la maggior parte della loro permanenza online si consuma proprio su queste piattaforme. Addirittura, è in crescita, soprattutto tra i più giovani, la tendenza ad usare i canali social, al posto della tradizionale ricerca su Google, per fare ricerche attorno a brand, prodotti e servizi. Chi possiede un ecommerce non può non sfruttare a suo favore questa tendenza.

Difatti, per sfruttarla commercialmente, il mercato digitale sta già correndo ai ripari.

In che modo? Mettendo a punto strategie di social commerce che non si limitano più a promuovere i prodotti sui social per indirizzare traffico verso le piattaforme esterne dove è possibile concludere l’acquisto.

L’intento è quello di trasformare le stesse piattaforme social in un’appendice operativa del relativo negozio ecommerce.

Tra i social network, in prima fila nell’implementazione di nuove feature che possano rendere possibile questo cambiamento, c’è Facebook.

Già a suo tempo, il social network di Zuckerberg ha sperimentato, insieme a Twitter e Instagram, l’introduzione del pulsante “compra” all’interno della piattaforma.

Il social network dall’interfaccia blu continua nella sua corsa all’accentramento di funzioni diverse. Con un unico obiettivo: accogliere il maggior numero di utenti possibili e trattenerli al suo interno.

L’ultima funzione introdotta da Facebook, specificamente pensata per gli ecommerce, è il Facebook product catalog. Ovvero la possibilità di caricare gratuitamente all’interno della piattaforma un catalogo di prodotti.

Il catalogo si carica all’interno del Business Manager e contiene l’elenco dei prodotti che si desidera promuovere. Per ciascun prodotto il catalogo contiene la descrizione, l’ID, il nome, la categoria, la disponibilità, l’URL del prodotto, l’URL dell’immagine e altri attributi.

L’inserimento di un catalogo prodotti serve per poter compiere un’altra preziosa operazione, al momento ancora in fase di sperimentazione in Italia. Ovvero la possibilità di taggare i prodotti all’interno dei post.

Il catalogo si può caricare all’interno dell’account Business Manager tramite un file, preferibilmente in formato XML. Il file si può generare all’interno della propria piattaforma ecommerce. Per compiere quest’operazione è sufficiente installare all’interno della propria piattaforma dei plug-in dedicati.

Una volta caricato, il catalogo si può includere sia all’interno di post nuovi, sia all’interno di quelli già pubblicati. E si può utilizzare per taggare i singoli prodotti, illustrati tramite foto e video (si possono taggare fino a 30 prodotti in un solo post).

Quando l’utente clicca su uno dei prodotti taggati, si apre una landing page separata dove compaiono ulteriori informazioni sul prodotto. La landing è dotata anche di un bottone call to action che indirizza l’utente sulla pagina dell’articolo, dove può acquistare.

Taggare i prodotti direttamente all’interno dei post significa aumentare vertiginosamente la possibilità di generare clic di utenti interessati all’acquisto.

Se il potenziale cliente avvista qualcosa che gradisce, può visionare direttamente il prodotto. Senza passare attraverso la trafila che prevede la ricerca dell’URL dell’ecommerce e la scorsa attraverso l’elenco dei prodotti per rintracciare quello desiderato.

Una serie di operazioni che solo gli utenti seriamente motivati sono disposti a compiere. E che spesso, se si protrae per troppo tempo, viene abbandonata. O per la lentezza del sito, o per l’incapacità dell’utente di ritrovare in catalogo l’articolo dei suoi desideri.

Possiedi un e-commerce e vuoi implementare un catalogo prodotti sulla tua pagina Facebook? Contatta Magicnet!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *