Dopo le numerose critiche giunte da fonti più o meno autorevoli all’interno e all’esterno del mondo di BigG, i tecnici di Mountain View, sembra siano stati notevolmente incoraggiati ad introdurre modifiche sempre nuove al “neonato” social Google +.

In particolare attualmente hanno provveduto ad inserire tre nuove applicazioni utilizzabili all’interno della piattaforma del social network.

Innanzi tutto What’s Hot on Google+ (Temi Caldi su Google+), funzione messa a disposizione con l’obbiettivo di mettere in evidenza i post più popolari postati pubblicamente (quindi visibili anche a di fuori delle proprie cerchie) sulla bacheca di Google+.

Altra novità è il cosiddetto Google+ Creative Kit, strumento di photo editing che, oltre al caricamento delle foto sulla propria pagina o bacheca, consente anche di modificarle.

Infine la app sperimentale Ripple, una sorta di strumento di analisi , che permette di visualizzare come e quanto siano stati condivisi i post e come hanno circolato all’interno di Google +.

In aggiunta alle nuove applicazione che BigG ha deciso di introdurre nel proprio mondo social, recentemente i suoi tecnici hanno scelto di estendere la possibilità di iscrizione a Google Plus anche agli utenti di Google Apps i quali, oltre a godere delle possibilità offerte nel social a tutti possessori di account, potranno anche scambiarsi informazioni e materiale con utenti appartenenti alla propria organizzazione.

Alla luce di queste nuove e discrete novità, sembra che Google+ abbia ingranato una nuova marcia.

Basteranno queste modifiche a accorciare le distanze dal grande Facebook? Cosa ne pensate?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento