Attualmente sempre più responsabili di marketing dei vari brands sono fermamente convinti che sia indispensabile essere presenti, con il proprio marchio, all’interno dei social network, ed in modo particolare in Facebook.

Non solo.Ad oggi una grande maggioranza di loro è convinta che sia fondamentale anche un approccio che coinvolga più strettamente il cliente, e ritiene che la pubblicità sia il modo efficace per ottenere quest’obbiettivo.

Proprio per questa ragione dal rapporto “Worldwide Social Network Ad Revenues“, redatto dal sito Emarketer, è emerso che gli investimenti nel social media advertising supereranno gli 8 miliardi di $ nel 2012 e i 10 miliardi nel 2013. La stessa Debra Aho Williamson,autore del report,  ha affermato: “I social network hanno consolidato il loro posto all’interno del mondo della pubblicità, non solo nel marketing”.

Ovviamente Facebook otterrà la stragrande maggioranza delle entrate pubblicitarie, circa il 72%, andando così a costituire il 6,1% della spesa pubblicitaria on-line di tutto il mondo. La ragione risiede nel fatto che i marketers, nonostante siano consapevoli che l’ad di Facebook non sia ancora calibrato alla perfezione, lo ritengono uno strumento necessario e indispensabile per raggiungere il proprio target di clienti.

A questo punto resta solo la domanda: “Tutti noi cosa stiamo aspettando”?

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento