google+

E’ Google Plus a superare Twitter

Social
di in Social il 31 Gennaio 2013

 

Nonostante tutti i problemi che fin dal principio hanno contraddistinto la piattaforma social di BigG, Google Plus si conferma il secondo social media più popolare del mondo, preceduto solo da Facebook e seguito a ruota da Youtube, con Twitter fermo al quarto posto in classifica. 

I dati, forniti da Global Web Index, confermano infatti che il social network di Mountain View sta -almeno parzialmente- raggiungendo i risultati che erano stati prefissati, in termini di diffusione, di utilizzo e di successo tra gli utenti del web. Sebbene non possa essere in alcun modo paragonato a Facebook, nè in termini di visite, nè di apprezzamenti o di like, nè tanto meno sulla base di quelle che sono le caratteristiche peculiari delle due piattaforme (sono nate e si sono sviluppate, infatti, per raggiungere scopi ben diversi), Google Plus ha di fatto raggiunto la seconda posizione in termini di servizi web più utilizzati dagli internauti, con 343 milioni di utenti attivi.

‘’Il 21% della popolazione globale di Internet usa Twitter, la stessa percentuale di utenti YouTube, mentre il 25% usa Google plus e il 51% usa Facebook’’

La ricerca, che ha analizzato a livello internazionale i dati delle utenze web dell’ultimo trimestre del 2012, ha fornito diverse informazioni importanti.

Al di là della semplice diffusione nel mondo delle diverse piattaforme social,  tutti i social media analizzati si dimostrano in forte fase di sviluppo, confermando tassi di crescita straordinari (+25% per Google +, +30% per Facebook e ben +40% per Twitter) anche per quei servizi considerati più “giovani” (come Pinterest, +15%) o più settoriali (come LinkedIn, +23%).

Per quanto riguarda strettamente Google Plus, poi, sono stati evidenziati i punti forti del social network di Big G che, potenzialmente, hanno contribuito al recente ritrovato successo del sito:

  • la profonda connessione tra G+ e il motore di ricerca di Google offre la possibilità di indicizzare i propri contenuti direttamente nel web oltre che all’interno del social network; secondariamente garantisce la possibilità di avere un’esperienza digitale sempre più centrata esclusivamente sui propri interessi reali, consentendo così di trascurare tutto ciò che non rientra nelle proprie priorità;
  • il gran numero di servizi gratuiti ma esclusivi, come i tool per modificare le fotografie, la possibilità di caricare immagini animate o ancora l’opportunità di tenere videoconferenze, sancisce un rapporto unico con i propri utenti rispetto ad altre piattaforme;
  • la diffusione a macchia d’olio di smartphone con sistema operativo firmato Google che ha consentito una rapida crescita nelle registrazioni al social network di Mountain View (che peraltro può contare anche sugli innumerevoli account firmati BigG come Gmail, Drive etc..).

In conclusione, grazie alla pubblicazione di questi dati, sicuramente ora si farà più attenzione a descrivere Google Plus una piazza vuota di contenuti e di utenti. Per quanto Facebook, infatti, si dimostri ancora il leader detentore indiscusso delle attenzioni degli internauti con più del doppio di utenti attivi rispetto ai suoi rivali, G Plus dal canto suo ha dimostrato di poter tenere tranquillamente testa ad altri grandi colossi del mondo social, come il cugino Youtube e, il ben più temibile Twitter.

Voi che ne pensate?

 

@magicnet.it webagency Bologna dal 1996
Digital Transformation / Automation Marketing / CRM / Reputation / Consulenza / Formazione / SEO SEM / E-commerce

4 thoughts on “E’ Google Plus a superare Twitter

  1. 1

    Molto interessante, ma come si fa a tenere a bada tanti SN?
    Personalmente ho linkato I post che inserisco su FB a TW e Lkdin, come fare di più?

  2. 2

    Ci siamo sempre noi per questo =)

  3. 3

    Bah… Io sono un utente massivo di Facebook, Twitter, LinkedIn e Youtube, tuttavia Google+ fatica ad entrare nella quotidianità vuoi per la carenza di amici e vuoi per la scarsa cura dedicata dalle aziende alle loro brand page (molto più incisive sugli altri social).
    I dati sembrano però smentirmi e la grafica è tra le migliori in assoluto.
    Vedremo come evolverà 😉

  4. Pingback: Quanto è importante Google Plus (anche se non lo diresti) - 1stonthenet, primi nei motori di ricerca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *