LinkedIn.com, con più di 100 milioni di iscritti, e con un tasso di crescita di 1mln di utenti in più alla settimana, attualmente rappresenta certamente il terzo pilastro dei grandi, e più seguiti, social networks, insieme agli immancabili Facebook e Twitter.

La particolarità di questa piattaforma è che offre un servizio impiegato principalmente nella rete professionale: lo scopo del social, infatti, è di permettere ai suoi iscritti di mantenere i contatti con persone conosciute e apprezzate in ambiente lavorativo, oppure di conoscerne di nuove, sempre connesse alle proprie cerchie economiche. LinkedIn consente di cercare amici e colleghi già registrati, eventualmente di invitare altri ad iscriversi connettendo per esempio i contatti della e-mail del profilo personale, e di inserirli, quindi gestirli, all’interno di “collegamenti“. La rete di contatti di un utente è quindi costituita da tutte le sue “connessioni”, dalle “connessioni delle connessioni”, e via dicendo…

Oltre quindi a far conoscere se stessi all’interno del mondo delle domande/offerte di lavoro grazie a un numero sempre crescente di contatti affidabili all’interno del proprio ambito lavorativo, ciascun utente può anche rendere note informazioni che ritiene interessanti ai suoi “collegamenti”, pubblicando o condividendo prodotti, aziende, servizi…

Per questa ragione è importante dotare il proprio sito di e-commerce, le proprie pagine web e i propri cataloghi prodotti, con il pulsante social di LinkedIn, perchè si tratta di un network nato appositamente per il mondo del lavoro e pertanto molto più settoriale e specifico rispetto a Twitter, o ancor più a Facebook. Milioni di professionisti di tutto il mondo sono connessi con questa piattaforma che, forse, potrebbe interagire molto meglio con i siti internet di web marketing, in particolare con la diffusione più capillare dei prodotti in essi contenuti.

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento