evento facebookAnche Facebook è interessato ad un cambiamento, per certi versi, importante sotto il profilo visivo e dal punto di vista della forza delle immagini. 

La novità riguarda l’introduzione di una nuova funzione, pensata e progettata ad hoc per le pagine dedicate agli eventi: sarà infatti possibile personalizzare l’invito per le occasioni attraverso una grande cover, che simula la copertina delle pagine personali e che sostituisce la piccola fotografia che poteva essere inserita fino a questo momento. Questa scelta, adottata con la volontà di allineare le pagine degli eventi a quelle dei profili e alle fan page, è arrivata anche alla luce del fatto che le immagini risultano essere sempre più importanti nel panorama di internet, e specialmente in quello di un social network come Facebook, che era originariamente nato proprio per condividere le proprie fotografie con amici e contatti.

Ecco allora che le immagini arrivano (o forse tornano) ancora una volta alla ribalta. E per quanto la novità possa apparire minima, se paragonata ad altri cambiamenti che nel corso degli anni sono intervenuti a modificare la piattaforma in blu di Mark Zuckerberg, è pur vero che non può essere trascurata né tanto meno velocemente liquidata.

Mentre prima, infatti, era possibile inserire esclusivamente una fotografia di piccolissime dimensioni,da oggi l’immagine potrà essere grande tanto quanto quella del diario (con dimensioni che raggiungono gli 851X315 px e che si rimpiccioliscono fino alle dimensioni di un icona quando l’evento appare nel news feed) conferendo così anche agli eventi una straordinaria visibilità, mai ottenuta in precedenza, ma soprattutto consentendo di corredare la pagina di informazioni importanti già nella cover.

In realtà, a tal proposito, Facebook aveva rese note delle linee guida relative alle immagini che impedivano, ad esempio, di inserire nell’immagine di copertina degli eventi, informazioni relative a prezzi o sconti, a numeri di telefono o dati personali (che devono essere contenute solo nella sezione “informazioni”) o particolari segni e inviti che richiamassero una particolare call to action (ad esempio “metti mi piace alla nostra pagina”, ” invita i tuoi amici”). Per il momento lo staff di Palo Alto deve ancora chiarire se le stesse regole valgano o meno anche per le cover degli eventi, in caso contrario si potrebbe pensare che le stesse “immagini striscione” possano contenere elementi riassuntivi importanti relativi agli eventi corredati.

Nonostante tutto, le immagini si sa, creano più engagement rispetto alle semplici parole, perchè hanno una forza straordinaria e perchè il loro impatto è immediato. Il mio invito è dunque quello di imparare a gestirle nel modo corretto e a sfruttare le loro potenzialità al massimo, da oggi anche nella creazione degli eventi che, da sempre, sono un momento importante di incontro con i propri clienti o di conoscenza con futuri potenziali acquirenti.

5 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento