Facebook News Feed

Oggi mi dedico al social network per eccellenza per fare un rapido excursus di tutte le news che in queste ultime settimane hanno, almeno in parte stravolto, l’universo dei social media.

Facebook

Alchemy Social sembra esser riuscita finalmente a rispondere all’annosa domanda: “Come faccio a indurre i miei fan su Facebook a visitare anche il mio store online?”. Analizzando infatti i legami tra i “mi piace” e le visite all’e-commerce questi sono i dati emersi dalla ricerca:

  • I fan effettuano il 639% in più di visite rispetto a chi non è affatto iscritto a Facebook;
  • I fan, rispetto ai non fan, effettuano il 131% di visite in più;
  • I nuovi fan, il 30% in più delle visite rispetto ai periodi precedenti (per via delle modifiche apportate di recente all’interno delle pagine Facebook);
  • Tutti gli utenti che interagiscono con l’advertising della pagina visitano anche il sito, per un totale 20 volte superiore rispetto a chi non si fa coinvolgere dalla pubblicità.

A giudicare da questi dati, sembra che la semplice presenza della pagina fan all’interno di Facebook costituisca un vantaggio e uno strumento per portare nuovo traffico all’e-commerce online.

Come se questo non bastasse, lo sviluppatore Tom Weddington ha scoperto un nuovo pulsante all’interno dello Javascript SDK di Facebook, il pulsanteWant” (“Lo voglio”).

Il nuovo strumento però non è disponibile all’interno dei vari social plug-in che consentono la creazione di store online direttamente all’interno di Facebook ma dovrebbe funzionare solo con gli oggetti open graph distinti come prodotti. Con questa nuova feature, gli utenti potranno creare delle vere e  proprie “liste dei desideri”, un po’ come per Ebay, e le aziende potranno invece carpire preziose informazioni riguardo i gusti e le passioni degli utenti.

Altra informazione riguardante il social network in blu, proviene invece da una ricerca di Social Bakers che ha analizzato i response rates” dei brand, ovvero le percentuali di domande dei fan a cui i brand prontamente (non sempre a dir il vero) rispondono. L’ho detto più volte, i social network, dovrebbero servire a creare una conversazione, una forma di comunicazione diretta tra consumatori e produttori, ma evidentemente non tutti quelli che appartengono  a questa seconda categoria lo hanno capito, anche se l’Italia tiene alta la propria bandiera piazzandosi al 5° posto mentre gli States sono fermi ad un misero 22%. 

Gli ultimi interessanti dati, ci giungono invece dalle informazioni diffuse da Bilty, in merito alle strategie da adottare per allungare la vita dei post e nello specifico, agli orari migliori da seguire per la loro pubblicazione. Ad esempio, per quanto riguarda Facebook (dal momento che la ricerca si occupa anche degli orari di pubblicazione dei tweet di Twitter), generalmente i link pubblicati tra le 13 e le 16 sono quelli che comportano un maggiore CTR mentre il mercoledì alle 15 è considerato il momento migliore della settimana per condividere i post con i propri fedelissimi.

Rimanete in contatto con noi se volete conoscere altri importanti dettagli legati al mondo dei social network.

Stay tuned.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento