youtubemarketing

Anno nuovo: nuove strategie di web marketing con vecchi strumenti

You Tube
di in You Tube il 7 Gennaio 2013

 

In linea con il regime di austerity che da diversi mesi a questa parte contraddistingue l’economia del nostro Paese (e non solo) ho pensato che sarebbe stata una bella idea cominciare l’anno nuovo lasciandovi qualche consiglio per sfruttare al meglio le piattaforme online di cui già disponiamo, attraverso l’utilizzo di strategie nuove e migliorate, per promuovere la propria azienda o i propri prodotti. 

Ecco allora che in mio aiuto è arrivato il contributo straordinario offerto in merito da Silvia Vianello, docente di marketing presso l’SDA Bocconi e consulente di marketing digitale. La sua idea, come la mia, propone di rivalutare l’importanza dei social network (ed in particolare un social network atipico come Youtube) per valorizzare la propria presenza online, a basso costo.

Vi domanderete: “Perchè proprio Youtube?”. La risposta in realtà è molto semplice.

Come ho ribadito anche in altri articoli, Youtube rappresenta un canale di comunicazione straordinario e dal potenziale immenso, rappresentato principalmente dall’enorme quantità di traffico che lo contraddistingue:

  • 800 milioni di utenti al mese
  • 4 miliardi di video visualizzati al giorno -di cui 600 milioni da piattaforme mobile-
  • disponibile in 39 Paesi e in 54 lingue diverse

e dall’alto tasso di interattività che lo caratterizza:

  • è il secondo motore di ricerca al mondo, dopo Google
  • più del 50% dei video ha ottenuto almeno un’interazione -voti o commenti degli utenti-
  • più di 100 milioni di persone sono attive al suo interno e svariati milioni di video vengono condivisi a partire da Youtube anche su altre piattaforme social, come Facebook e Twitter, estendendo così esponenzialmente la portata virale dei suoi contenuti.

E se questo non bastasse, come sottolinea anche la Vianello:

  • Un video non è un volantino, rimane per sempre in rete (luogo in cui i visitatori cresceranno sempre di più nel futuro)
  • Un video è per sempre
  • Gli utenti sanno già cosa stanno cercando, perciò vi troveranno quelli che potenzialmente potrebbero convertirsi più facilmente in effettivi clienti
  • Si può essere presenti all’interno di Youtube in diversi modi: diversi video, un canale, un promo etc.

Vediamo allora qualche trucchetto per potenziare la propria presenza all’interno di questo straordinario universo:

1.Svolgere un’indagine e fare analisi

Youtube mette a disposizione una grande quantità di strumenti per analizzare i contenuti all’interno della propria piattaforma in modo tale da consentire di capire quali sono i video più cliccati, gli argomenti più in voga al momento, o persino i contenuti più apprezzati da particolari segmenti di utenti. Questi tool, come le Charts di Youtube, gli Youtube Trends o la TrendsDashboard, consentono pertanto di pianificare a propri la propria presenza online, permettendo di riflettere preventivamente su strategie e contenuti da proporre in relazione al target e all’obiettivo da raggiungere.

2. Affidarsi ai canali

I canali, gratuiti, sono molto utili per tenere sotto controllo tutti i propri contenuti ed anche, eventualmente, per promuoverli. Il canale offre la possibilità di personalizzarli al massimo, rendendoli allineati a quella che è l’identità di fondo dell’azienda o del marchio ma soprattutto consentendo di creare collegamenti diretti con piattaforme esterne connesse al business, come siti aziendali o pagine social. I canali, infine, permettono di essere personalizzati anche dal punto di vista dei metadati, che consentono una profilazione dei contenuti più precisa, in modo che si rivolgano esclusivamente agli utenti interessati, non facendo così disperdere tempo ed energie.

3. Personalizzazione totale

I video possono, e devono, essere personalizzati nei minimi dettagli se si vogliono ottenere molte visualizzazioni. A tal proposito, la cura di dettagli come la qualità del filmato, il titolo, il sottotitolo, le descrizioni, la scelta delle lingue, gli eventuali link, le parole chiave e le annotazioni possono rappresentare il passaggio di livello tra un video scadente e un video virale di successo.

Per non scontentarci poi, Youtube ha annunciato pochi giorni fa, l’arrivo imminente di un nuovo pulsanteSend to TV” che, grazie ad un’efficace integrazione col proprio smartphone, consentirà di inviare letteralmente i video dal cellulare alla televisione

…altro che vecchio, il nuovo è proprio alle porte!

 

 

 

One thought on “Anno nuovo: nuove strategie di web marketing con vecchi strumenti

  1. Pingback: Canali a pagamento: YouTube e i nuovi modi per sostenere grandi contenuti - 1stonthenet

Lascia un commento