Il social business network sembra non conoscere crisi. Anzi. Nel giro di 12 mesi LinkedIn ha registrato un successo strepitoso, come mai aveva ottenuto in precedenza. Il buon momento per la piattaforma dedicata ai professionisti è testimoniato anche dai dati relativi al quarto trimestre finanziario dell’azienda, che già da diversi mesi è quotata in borsa.

I risultati parlano, oltre che di incremento di fatturato, anche di crescita esponenziale delle registrazioni e delle utenze che, nel mese di Febbraio, hanno toccato la soglia dei 150 milioni (circa 2 solo in Italia): dati già di per sé incoraggianti se pensiamo che solo lo scorso Marzo, LinkedIn poteva contare 100 milioni di account, avendo così aumentato di un terzo la sua quota di mercato in un solo anno.

Ma sono soprattutto i ricavi che l’azienda è riuscita a monetizzare nel solo 2011 a dare un’ulteriore conferma di questo trend positivo: aumentati del 115% hanno sfiorato la cifra sbalorditiva di 522 milioni di dollari, mentre il fatturato è passato dagli 81,7 ai 167,7 milioni, crescendo del 105%.

I principali canali attraverso cui l’azienda può incrementare i propri guadagni sono essenzialmente tre:

  • Hiring solution : soluzioni per le assunzioni che facilitano il compito dei comparti dedicati alle risorse umane delle varie aziende (aumentate del 136% hanno un peso del 50% negli introiti aziendali);
  • Marketing solution : soluzioni promozionali per le imprese e i privati;
  • Account Premium : sottoscrizioni agli account premium (ovviamente a pagamento) le quali offrono soluzioni e servizi aggiuntivi rispetto alla tradizionale registrazione.

La tendenza è infine confermata anche dalle quotazioni in Borsa, dove LinkedIn ha ottenuto il secondo miglior risultato nell’anno appena trascorso.

Il comunicato che ha accompagnato la diffusione delle notizie positive per l’azienda, è stato commentato anche dallo stesso CEO di LinkedIn, Jeff Weiner, il quale ha ribadito di avere superato le proprie aspettative in termini di crescita di guadagno e di utenti registrati, affermando:

E ‘stata la degna conclusione di un anno memorabile in cui abbiamo rafforzato la nostra posizione di preminente network professionale sul web. Abbiamo una costante attenzione sui nostri utenti e sulle nostre infrastrutture tecnologiche, per poter presentare un prodotto sempre più innovativo anche nel 2012.

Oltre alla crescita in termini di denaro, infatti, LinkedIn ha già pensato di espandersi e di sviluppare il proprio prodotto in modo da fornire ai propri utenti un servizio sempre all’avanguardia e all’altezza delle loro aspettative. Per questa ragione ha deciso di allargare il proprio staff aprendo altri uffici in tre nuovi stati (Giappone, India e Brasile) e soprattutto estendendo il proprio panorama linguistico introducendo cinque nuovi idiomi (giapponese, indonesiano, malese, coreano e svedese). Infine ha già annunciato l’introduzione di un nuovo sistema di selezione del personale che permetterà ai singoli selezionatori di restare in contatto con tutti i candidati, e prevedendo un’altra serie di miglioramenti attualmente in fase di sperimentazione e sviluppo.

Insomma, il social network dei professionisti sembra godere di una sempre maggiore credibilità, e al tempo stesso di una crescente reputazione all’interno del mondo del lavoro ma anche del web. Se fino ad ora non avete pensato di iscrivervi, forse dopo queste notizie vi sembrerà più opportuno farlo. Se doveste avere bisogno di qualche dritta, ci trovate sempre qui, a vostra disposizione.

2 commenti
  1. MaX
    MaX dice:

    …immagino quanto l’hai trovato interessante!
    Sei russo, scrivi in inglese e ti interessa un post in italiano.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento