A quanto pare sembra che il motore di ricerca più utilizzato al mondo, Google, abbia ricevuto un bel regalo di Natale, grazie alla sua piattaforma sociale: Google Plus.

Per mano di uno dei più quotati statistici di Big G, Paul Allen, sono infatti state pubblicate recentemente le ultime statistiche che coinvolgono il social network e gli utenti registrati in esso.

Ovviamente i numeri non hanno ancora nulla a che vedere con quelli che caratterizzano il sito in blu di Palo Alto, Facebook, ( come più volte non abbiamo mancato di sottolineare) ma i dati rivelano un trend positivo certamente promettente.

La ricerca, la quale sfrutta un modello statistico più volte utilizzato dai patron del social network di Mountain View, prende come campioni alcuni dei cognomi degli utenti registrati, in modo da poter tracciare un’ipotetica linea di crescita evolutiva.

Ciò che si evidenzia, tra le righe del post apparso direttamente dalla bacheca di Allen, non si riferisce tanto al numero di utenti totali registrati sulla piattaforma di Google Plus, i quali sembrerebbero aver raggiunto quota 62 milioni, numero certamente di tutto rispetto ma ancora molto lontano dagli obbiettivi dello staff di Mountain View, per potere paragonare la propria piattaforma social ai “fratelli maggioriTwitter e Facebook.

Il vero punto forte della statistica è costituito dal tasso di crescita esponenziale che la piattaforma ha subito negli ultimi mesi, in particolare nelle ultime settimane di dicembre.

Ad oggi il ritmo di crescita è infatti di 625 mila nuovi utenti (di media) al giorno.


Di questo passo, afferma Allen, il social network di Google potrà raggiungere la quota assolutamente straordinaria di 400 milioni di utenti entro la fine del 2012.

Ovviamente non sempre le prospettive per il futuro si verificano concretamente, ma a supportare le tesi di Allen, sarebbero le speranze riposte dallo stesso staff di Mountain View nella diffusione, sempre più capillare, di G+, grazie al supporto di giorno in giorno maggiore dei devices di Android, con cui Google ha stretto un efficace sodalizio.

Anche ammesso che il social network sia in grado di mantenere questo tasso di crescita, certamente resta il dubbio che sia in grado di raggiungere i dati dei propri concorrenti, che, per quanto abbiano rallentato le registrazioni, restano di gran lunga superiori in termini di utenza.
Ciò che ci interessa però è che la ricerca dimostra come ormai si stia saldando la posizione di G+ nell’olimpo dei social network, che per il momento sembra coronato dalla triade Facebook, Twitter e Google Plus. Perciò è necessario sapersi ben destreggiare in tutte queste piattaforme con strategie ad hoc per ciascun sito e con gli strumenti migliori utilizzabili nei diversi campi.

Voi, che ne pensate in merito? Avete voglia di raccontarcelo?

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento