v65oai7fxn47qv9nectx

Come bentornato dalle vacanze, che per alcuni di voi si sono concluse già da settimane mentre per altri ancora procederanno per diversi giorni, ecco arrivata una succulenta notizia, riguardante l’universo cinguettante della piattaforma di microblogging più conosciuta al mondo: Twitter.

L’importante novità, che interesserà specialmente gli imprenditori, le aziende e tutti i marchi intenzionati a farsi pubblicità attraverso questo social network, riguarda un’interessante funzionalità -di cui avevamo già discusso in un vecchio articolo- legata alle cosiddette Twitter Cards.

Come certamente ricorderete, queste simpatiche applicazioni consentivano a tutti le tipologie di business presenti all’interno di Twitter di colorire la propria presenza online attraverso l’arricchimento dei propri post con elementi integrativi, in grado di cogliere maggiormente l’attenzione dell’utente e, soprattutto, di espandere la non-sempre-sufficiente presenza di “soli” 140 caratteri. Tra le card proposte dal sito, che permettevano ad esempio di inserire immagini o anteprime di intere gallerie fotografiche, di aggiungere applicazioni da far scaricare ai propri lettori o persino informazioni e sconti su specifici prodotti, Twitter avevo deciso di offrire (in modalità sperimentale e solo a pochi fortunati utenti statunitensi) anche la cosiddetta Lead Generation Card.

Questa modalità permetteva agli utenti che l’acquistavano, fino a qualche poco tempo fa solo in numero limitato, di inserire una specifica call-to-action diretta ai lettori dei tweet, i quali potevano interagire direttamente con il sito senza la necessità di dover per forza passare dalla pagina web collegata. Questo permetteva, ad esempio, di aggiungere un tradizionale form per la registrazione degli indirizzi e-mail di utenti interessati, senza necessariamente farli approdare sul sito di riferimento,evitando così loro noiosi passaggi che -nella maggior parte dei casi- si dimostrano essere la causa principale dell’abbandono dell’interesse da parte di fugaci lettori.

La grande notizia, giunta di recente, è che finalmente dopo una evidente fase di test iniziale, Twitter ha deciso di estendere la possibilità di acquistare la Lead Generation Card a chiunque possieda un business e sia registrato all’interno del social network cinguettante. Ecco quindi che sarà possibile per chiunque decidere di provare ad inserire nuovi e interattivi form di iscrizione direttamente all’interno dei tweet pubblicati giornalmente piuttosto che i soliti noiosi moduli di registrazione tradizionali.

La cosa realmente interessante è che queste nuove Card permetteranno di personalizzare i form a proprio piacere, eventualmente integrandoli anche con immagini e fotografie che, ormai dovremmo averlo capito, rappresentano il vero elemento vincente se quel che si vuole ottenere è l’attenzione di lettori, più o meno consueti o più o meno occasionali.

Non mi resta che farvi l’in bocca al lupo se siete intenzionati a provare la nuova Card, ricordandovi che restiamo sempre qui per ogni genere di domanda o per eventuali social media SOS.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento