polyvore

set by greatsunshine

Pinterest non è l’unico mezzo per esprimere il proprio stile e conservare ciò che di bello si trova in giro per il web.
Vi parliamo oggi di un suo predecessore (sebbene molto più incentrato sulla moda), nato 6 anni fa.

Polyvore è come una grande rivista in cui tutti possono essere fashion editor e creare collage (chiamati “set”) abbinando immagini di vestiti, accessori, trucchi…ma anche foto di luoghi, cibi, libri, e qualsiasi altra cosa riteniamo adatta.
Gli oggetti vengono presi dalla rete tramite il Clipper (uno strumento che salva nel nostro account l’immagine isolandola dallo sfondo, quando possibile), e cliccando su di essi si viene reindirizzati al sito dove sono disponibili per l’acquisto.
Gli abiti, cappelli, rossetti che selezioniamo, vengono inseriti nel nostro account e possiamo assegnar loro dei tag personali a seconda della categoria a cui appartengono, o del colore, etc., per ritrovarli facilmente al momento della creazione di un nuovo set.

Oltre all’utilizzo creativo e attivo del sito, lo si può sfruttare per sfogliare in un unico posto articoli provenienti da una quantità enorme di negozi online, con ricerche mirate o lasciandosi ispirare dai suggerimenti sugli ultimi trend.
Individuata la categoria desiderata, è possibile anche filtrare per tonalità, marca, store di provenienza.
Se da un lato Polyvore può essere causa di stress e frustrazione poiché ci spinge a desiderare centinaia di articoli molto spesso non adatti alle nostre tasche, dall’altro fornisce anche la cura, permettendoci di giocare, abbinare, accostare vestiti e accessori altrimenti irraggiungibili per motivi economici, o anche solo considerando che probabilmente se li indossassimo ci starebbero m-a-l-i-s-s-i-m-o.:)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento