this is ahh coca cola

Anche Coca Cola punta sugli user generated content

Advertising
di in Advertising il 30 Maggio 2014

 

Tutti sanno quanto sia importante la pubblicità, specialmente per un marchio come Coca Cola che da sempre punta sui sentimenti e sulle emozioni che i suoi prodotti suscitano e che riescono a veicolare in maniera efficientissima proprio attraverso l’advertising, studiata e realizzata ad hoc. Per la prima volta però, come suggerito anche da Ninjamarketing.it,  anche Coca Cola ha deciso di sperimentare qualcosa di diverso, puntando sul rapporto straordinario che intrattiene con i suoi consumatori. Vediamo allora cosa ne è uscito fuori.

Si sa, per un’azienda non c’è niente di meglio del buzz dei suoi consumatori per vendere, di quel “chiacchiericcio positivo” che i suoi clienti riescono a fare e che invoglia altre persone a trasformarsi in nuovi clienti a loro volta: questo Coca Cola lo sa bene, ed è stata per lungo tempo la leva su cui ha investito, partendo però sempre da un tipo di comunicazione altamente istituzionalizzato, generato dall’alto.

Per quanto infatti i suoi messaggi pubblicitari siano sempre riusciti ad essere straordinariamente efficaci, al punto da diventare spesso virali, sono stati pur sempre creati dal management dell’azienda, che cercava di avvicinare la filosofia propria del marchio a quella dei suoi consumatori, tentando di fidelizzarli attraverso la costruzione di un’affinità emotiva capace di durare a lungo nel tempo.

Ebbene, nonostante i risultati straordinari che l’advertising firmata Coca Cola è sempre riuscita a raggiungere, ultimamente la grande azienda americana ha pensato di testare nuove strade attraverso cui diffondere le proprie strategie di comunicazione.

Seguendo l‘esempio di altri colossi come Barilla, Coca Cola ha deciso di puntare direttamente sugli utenti e di far parlare loro del marchio e dei suoi prodotti.

In questo caso, in particolare, l’idea dell’azienda americana è stata quella di far creare ai propri consumatori un video divertente, rappresentativo del brand: il fil rouge da seguire nella realizzazione dei filmati è stato il celebre “AHH” che contraddistingue ogni sorso della famosa bevanda dissetante. Questo è uno dei risultati (This is AHH):

https://youtu.be/XokGFN86ljc

Per il resto potete fare riferimento al sito istituzionale, corredato anche da una serie di divertenti giochini e passatempi (a dimostrazione che la presenza del brand, nonostante abbia ceduto parte della sua authority agli utenti, è ancora molto forte).

Un caso esemplare che può dimostrare come spesso anche la comunicazione generata dagli utenti, quando l’identità del marchio o dell’azienda è molto forte e percepita in modo altamente positivo, può sortire risultati decisamente di successo e alternativi alla classica pubblicità tradizionale.

Lascia un commento