social media logos 620x348

Non è la prima volta che mi capita di lasciare qualche consiglio per cercare di aiutare tutti i lettori a migliorare il rapporto con i social network (ad esempio su video marketing alternativo e su come ottenere retweet). Questi strumenti, infatti, per quanto sembrino semplici da utilizzare e per quanto possano sembrare banali le logiche che ne stanno alla base, in realtà celano tutta una serie di accorgimenti che possono essere sfruttati in modo tale da riuscire ad ottenere da essi risultati più proficui.

Partiamo da Facebook. I consigli da dare, in questo campo, sono sempre tantissimi. Cercherò di essere breve ma esaustiva, senza ripetere i suggerimenti che ho già dato in passato, come quelli sugli orari in cui pubblicare i post.

Innanzitutto è importante partire sempre dal vostro account o dalla vostra pagina. E’ proprio lì, infatti, che troverete tutti i suggerimenti che vi occorrono. Cercare di puntare su un particolare argomento, che magari ha maggiormente attirato l’attenzione dei lettori, piuttosto che su un altro è un’operazione fondamentale se desiderate crearvi una nicchia di utenti specializzati in grado di diventare anche vostri clienti abituali. Sapere assecondare le passioni e gli interessi di chi vi segue e di chi costituisce il vostro principale pubblico di riferimento è sempre un passo fondamentale.

Se poi non avete idee, o non sapete di cosa discutere insieme ai vostri lettori, fateli diventare essi stessi degli autori. Chiedete loro a cosa sono più interessati o cosa preferirebbero sapere su un argomento che sta loro a cuore ma che ancora non hanno avuto modo di approfondire. Questo potrà trasformarsi in un momento didascalico utile anche per voi per farvi apprezzare come professionisti e come esperti.

Altrettanto, anche se diversamente, importante è la lettura delle notizie del giorno. Cercate sempre di scovare la notizia della giornata che più si avvicina a voi, al vostro business o alla vostra attività, così da trasformarla in una leva efficace capace di valorizzare il vostro sapere e il vostro contributo. In questo modo sarà anche, eventualmente, possibile scoprire qualche lettore particolarmente attento che magari cerca proprio una risposta a un problema che lo affligge o un esperto in grado di risolverglielo.

Infine, impossibile trascurare il tempo che scorre e le stagioni che passano. Quando ricorrono feste particolari o eventi particolarmente importanti è fondamentale sapere personalizzare anche i contenuti in relazione ad essi. Parole, foto e video devono parlare di voi anche alla luce di queste ricorrenze, in modo da evidenziare tutta la vostra versatilità ma anche la vostra capacità di mettervi al servizio del cliente in ogni evenienza.

Passiamo ora a Instagram.

Il social network delle immagini ha recentemente dimostrato, attraverso i dati raccolti da una importante ricerca nel settore, che fa ancora apprezzare maggiormente ai propri utenti le fotografie rispetto ai video, nonostante l’acclamata introduzione del servizio avvenuta qualche mese fa. Sembra proprio che gli utenti siano, infatti, ancora più affezionati alle immagini che a contenuti maggiormente interattivi. Ciò nonostante, i brand continuano a sperimentare molto su entrambi i fronti, dimostrando di essere una presenza sempre più consistente anche all’interno di questo panorama. Se anche voi pensate di entrare a far parte di questo universo, come molte altre aziende hanno già fatto, anche in questo caso dovete seguire qualche semplice consiglio.

Selezionate con cura le immagini che decidete di condividere: non tutti i contenuti determinano lo stesso livello di engagement nei lettori, specialmente quando si tratta di contenuti di tipo professionale o comunque legati a un marchio o a un’azienda. A tal proposito è molto importante riconoscere quali sono le fotografie più opportune da condividere e soprattutto quali filtri utilizzare per migliorarne la presentazione (anche tra questi, infatti, se ne trovano alcuni più amati di altri, come il celebre Valencia).

Altrettanto fondamentali sono gli hashtag, che consentono agli utenti interessati ad un particolare argomento o dettaglio di trovarvi anche se non fanno già parte della vostra cerchia. E vero anche, però, che non bisogna né eccedere né tanto meno andare fuori tema perché si rischia di infastidire utenti non interessati o di perderne invece altri.

Pinterest

Si parla sempre troppo poco di questo social, potenzialmente utilissimo per brand e imprese, e delle regole che lo contraddistinguono che, invece, sono importanti tanto quanto quelle che ho appena descritto. Vorrei in particolare soffermarmi su i dettami che contraddistinguono il panorama dei contest, uno dei più frequentati dagli utenti di questo social network. Recentemente Pinterest ha, infatti, deciso di implementare i regolamenti che governano il corretto andamento dei concorsi, in modo da garantire agli utenti un’esperienza più trasparente, ricca, stimolante e corretta.

In particolare è severamente vietato chiedere a tutti i partecipanti di svolgere delle precise azioni per poter partecipare al contest, come pinnare una particolare foto, o pinnarne un numero minimo, di imporre la diffusione virale di certe immagini piuttosto che di altre…L’obiettivo è, infatti, quello di tutelare a tutto tondo l’utente, affinchè possa essere il più libero possibile nell’effettuare i propri apprezzamenti e le proprie scelte, ed anche di garantire a chi partecipa o a chi organizza i contest una visibilità commisurata alle sue reali capacità e ai propri meriti effettivi.

Spero di esservi stata utile con tutti questi suggerimenti, se invece volete sapere qualcosa di più, alla Magic siamo sempre a vostra completa disposizione.

3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento